Cos’è l’HIV?

virus-hivHIV è un acronimo che sta per Human immunodeficiency virus, praticamente virus di immunodeficienza umana. In pratica, si parla di un virus, ovvero un microrganismo che è in grado di riprodursi usando le cellule viventi del corpo, di immunodeficienza perché tale virus impedisce un corretto funzionamento del sistema immunitario del corpo e di umano perché il virus può essere contratto solo da esseri umani” (da forumsalute).

Questo virus si chiama anche “retrovirus”, perché quello che fa è replicare la struttura cellulare del corpo. Una volta entrato in esso, può vivere per mesi o addirittura per anni, come parte della cellula umana.

Mano a mano che questo virus si diffonde, porta alla morte o al danneggiamento delle cellule del sistema immunitario, distruggendo progressivamente la capacità del corpo di combattere le infezioni e alcuni tipi di cancro. Le persone che hanno avuto una diagnosi di HIV sono molto più sensibili ad alcune malattie, specialmente infettive, che sono causate da microbi che di solito non portano malattie in persone con un sistema immunitario sano.

Il bersaglio principale del virus del HIV è un particolare tipo di globuli bianchi, ovvero le cellule CD4 +, che sono importanti perché sono quelle che aiutano a combattere le infezioni.

La sindrome da immunodeficienza acquisita, nota come AIDS, è la fase avanzata di un’infezione da HIV. Essa si verifica quando una persona infetta con il virus prende delle malattie infettive o tumorali note, come la tubercolosi o la polmonite ad esempio.

L’HIV si trasmette attraverso i fluidi corporei con 4 principali vie di infezione. La forma più comune di trasmissione è attraverso il contatto sessuale con una persona infetta. Altre forme di contagio sono il sangue infetto, il parto (se la mamma è infetta) o con il latte materno (sempre se la mamma è infetta dal virus).